Che abito scegliere per un matrimonio o una cerimonia e come sfruttarlo al meglio anche dopo

Con l’avvicinarsi di maggio, iniziano gli inviti a battesimi, cresime, matrimoni e quant’altro… e comincia anche il solito dilemma: che abito scelgo per non spendere un patrimonio ma fare bella figura? E, soprattutto, come evitare di comprare un vestito che utilizzeremo solo una volta? Ecco qualche indicazione!

blu cerimonia
Abiti da cerimonia: come sceglierli?

Punto 1. Hai veramente bisogno di comprarti un abito nuovo? Io ho l’armadio pieno di vestiti per cerimonie e, tecnicamente, non avrei bisogno di acquistare proprio niente ma… una strana forza superiore mi costringe comunque a fare shopping ūüėČ! Se anche tu sei cos√¨, continua a leggere. Qui sotto la mia solita bacheca di idee su Pinterest.

Punto 2. Se proprio devi comprare qualcosa punta su un capo che potrai riutilizzare in futuro in molteplici occasioni: il vestito interamente ricoperto di paillettes verdi, oro e argento che ho preso per un matrimonio 10 anni fa, non lo posso certo riutilizzare per la vita quotidiana. Non farti tentare da cose troppo stravaganti! Quando stai per acquistare il vestito pensa: lo posso mettere anche in altre occasioni, cambiando gli accessori? Per esempio in ufficio o per un’uscita con le amiche? Se la risposta √® no, sarebbe meglio non acquistarlo.

Una longuette o un tubino in colori pastello, sia in seta che in pizzo, con i giusti abbinamenti li potrai mettere sempre. Via libera anche ai vestiti con gonna ad A, anche in colori pi√Ļ strong, come verde smeraldo e ciclamino. Questi qui sotto sono entrambi con lunghezza al ginocchio e hanno prezzi super abbordabili: con i giusti accessori sono modelli iperversatili!

Lo stesso dicasi per l’abito cocktail in seta a motivi floreali: la lunghezza al ginocchio lo rende perfetto sia per il giorno che per la sera. Con una giacca maschile e delle decollet√® con tacco medio, ¬†sar√† perfetto per l’ufficio mentre, per la sera, baster√† abbinargli delle t-bar tacco 12 e una pochette. Qui sotto il mio ultimo acquisto di Zara: ¬†me ne sono letteralmente innamorata! E’ un vestito romantico in viscosa verde acqua a fiori: prezzo 59,90 euro. Prezzo contenuto e massimo risultato! Ve lo mostrer√≤ meglio in un post dedicato!

17495343_1292871200800450_629274453313847296_n(1)

Se ami i pantaloni, punta su un classico tailleur: sotto baster√† un top, magari con dettagli brillanti e low cost, per adattare il ¬†tuo completo ad una cerimonia. Se ti piace, prova il bianco – se non sei ad un matrimonio chiaramente, dato che il bianco √® riservato solo alla sposa – lo utilizzerai per tutta l’estate. Oppure, sempre restando nell’ambito dei tailleur pantaloni, prova anche le microfantasie geometriche: perfette per un completo e perfette anche indossate spezzate. In ufficio potrai indossare i pantaloni con una camicia bianca e delle francesine basse; per un uscita pi√Ļ informale, prova la giacca con t-shirt, ¬†jeans e delle pump tacco 12 o loafer.

Perfetta anche la gonna a ruota: la sua forma dona a tutte. Con una giacca corta ed elegante sarà perfetta per una cerimonia; per il tempo libero basterà abbinarla a t-shirt, giubbino di jeans e sneakers.

Punto 3. Cosa dice il galateo per quanto riguarda i matrimoni

  • no al nero, al bianco e a tutte le sue declinazioni (quindi avorio, panna etc). Si ai colori pastello, al rosso se ben dosato e non volgare, alle fantasie floreali.
  • no al lungo per i matrimoni di mattina, a meno che non sia un matrimonio hyppie sulla spiaggia.
  • no al troppo corto e al troppo scollato.
  • in Chiesa sempre con le spalle coperte.

I miei no

  • non al leopardato
  • no ad outfit stile invitati del “Boss delle cerimonie”: troppo esagerati e difficilmente riciclabili nella vita quotidiana.

Tu come ti vestirai per queste occasioni?