Come indossare un abito vintage in modo attuale? La mia idea per un’uscita serale

Come indossare un abito vintage in modo attuale?

Diciamocela tutta: probabilmente ognuna di noi ha un abito vintage nell’armadio appartenuto alla mamma o alla nonna o comprato in qualche mercatino. Come indossare un abito vintage rendendolo attuale? Il segreto è giocare con accessori e lunghezze.  Ecco la mia proposta.

img_7942

Il protagonista di questo post è il mio wrap dress di Diana Von Furstemberg. La stilista “inventò” questo modello a portafoglio negli anni Settanta e fu subito un successo planetario. La forma è perfetta per esaltare le fisicità a clessidra, quindi con un punto vita segnato e con fianchi e seno evidenti. Con i giusti accorgimenti può star bene anche alle donne pera perché la forma della gonna, che è ad A, va a camuffare i fianchi generosi.

Io ne ho parecchi, sia invernali che estivi, e li compro su Ebay: basta inserire nel campo di ricerca “Diane Furstenberg wrap dress” e ne saltano fuori a decine, sia nuovi che usati con prezzi ottimi che raramente superano i 100 euro. Io li prendo con le aste online a circa 40/50 sterline al capo e, considerando che sono tutti in seta o lana, è un ottimo prezzo.

Da tempo aspettavo l’occasione di indossare questo, che rispetto ad altri, si distingue per un carattere più romantico dato dalle maniche a sbuffo e dalle pieghe sul corpetto. Non volevo tuttavia esaltare questo lato dell’abito ma dargli un accento un pochino rock, come piace a me! Ho giocato quindi con accessori a contrasto.

img_7969

Ai piedi ho scelto un paio di tronchetti neri stringati di Repetto, che mi piacciono per l’allure lievemente fetish e perché non lasciano il piede totalmente scoperto, come se invitassero a scoprirlo aprendo i lacci… ;-)))). Tra l’altro in questa stagione ancora incerta come temperature sono perfetti!

img_7953

Sopra, ho abbinato una delle mie mitiche giacche in pelle nera. La lunghezza della giacca arriva alla vita ed esalta ancora di più questa zona e l’apertura a corolla della gonna.

img_8015

Non volevo lasciare la zona della scollatura nuda: ho abbinato quindi una delle mie collane di Ottaviani in cristalli e pietre, che tra l’altro illumina  molto anche il viso. Avendo già un gioiello importante non ho messo né orecchini né bracciali. Non amo l’effetto “Madonna di Pompei”.   Completa il tutto una pochette in pelle verde con nappine.

img_8001

img_7997

Il vestito era leggermente più lungo quando l’ho comprato: ho fatto fare l’orlo in modo che arrivasse al ginocchio.Questa lunghezza slancia le gambe e nasconde le ginocchia, che sono uno dei miei complessi più grandi, dato che non mi piacciono affatto. In questo modo, l’ho reso più attuale e donante per la mia figura. In genere, oltre all’orlo, un altro modo  per rendere attuale un capo vintage, è eliminare le spalline, se ci sono, dato che non mi piace quell’effetto anni Ottanta.

Un altro modo per indossare questo abito era quello invece di esaltarne il lato romantico, mettendo un micro golfino in cotone, un foulard al collo e delle scarpe t-bar con punta tonda.  Così sarebbe stato decisamente più anni Quaranta!

Questo vestito potrebbe essere perfetto anche per l’ufficio abbinato con un blazer con un bottone in vita e delle decolleté tacco 5.

Tu che ne dici? Hai abiti vintage? Come li abbini?

 

Annunci

7 Comments

  1. Laura

    Ma sai che ne ho uno piu’ o meno cosi’, io sono vecchietta ma penso di star bene, a te questo abito sta divinamente, bravissima e grazie degli ottimi consigli che ci regali, un abbraccio, ❤

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...