Giubbino di jeans: come indossare un trend di stagione.

Alzi la mano chi di noi ragazze 35-44enni non ha nascosto in qualche recondito anfratto dell’armadio un giubbino di jeans: bè, tiratelo fuori dalla naftalina… il giubbino di jeans è uno dei trend di questa stagione. Ecco come indossarlo.

img_5219

Il giubbino di jeans: un classico senza stagione

Il denim è uno dei grandi must have di questo periodo: oltre ai classici jeans, la moda ci propone anche abiti e giacche in questo tessuto, dai tagli più o meno strutturati. Tra queste proposte, il giubbino di jeans è tornato alla ribalta quest’anno anche grazie al compleanno della 70505 Trucker jacket di Levis, caratterizzata una forma più fasciante rispetto ai modelli precedenti di Levis e dall’applicazione di due cinturini in vita con bottoni per regolarne ulteriormente l’indosso.


Se hai questo capo, magari appartenuto alla tua mamma, sei fortunata: è proprio un must have di questo periodo. Se non ce l’hai, come me, e ti piace questo stile, puoi sempre procurartene uno, anche low cost. Io ne ho due: il primo l’ho preso in un mercatino vintage a circa 20 euro, il secondo è di Mango e l’ho pagato ai saldi circa 15 euro.

snapseed img_5223

Il giubbino di jeans: come lo vuole la tendenza e come sceglierlo

Per questa stagione, se vuoi essere super trend il giubbino ha un colore leggermente scolorito, diciamo un azzurrino pallido, ed è imbottito di eco-pelliccia bianca o colorata che spunta dal colletto.

Se lo prendi imbottito, lo potrai usare anche come capospalla, anche se a me piace tenere i reni ben al coperti – sarà l’età 😉 – e quindi preferisco cose più lunghe per uscire in inverno. Tieni presente che se l’imbottitura è removibile avrai più occasioni per sfruttarlo anche nelle stagioni calde.

Non devi conformarti alla moda se questo stile non ti piace: io per esempio ODIO il jeans azzurrino e quindi, i miei li ho scelti color blu indaco, che è la mia gradazione preferita.

L’unica forma del corpo che deve porre attenzione nell’acquisto è la donna mela: se appartieni a questo tipo, e quindi hai le gambe magre e il ventre e le spalle prominenti, scegli forme destrutturate, che per te sono le più donanti.

Il giubbino di jeans: personalizzalo!

Mi piacciono i vestiti che raccontano una storia: quindi se hai trovato un giubbino di jeans nel tuo armadio che ne dici di personalizzarlo con pochi ed economici tocchi? Potresti:

  • aggiungerci delle perle o dei cristalli, da applicare con la colla a caldo o con l’apposito attrezzo se sono perle con i rivetti;
  • aggiungere un collo di ecopelliccia, se il tuo non ha il pelo;
  • aggiungerci delle patch floreali sulle maniche o sulla schiena:
  • se è chiaro, puoi tingerlo con del té nero;
  • puoi applicare del pizzo sui taschini o sul colletto;
  • decorarlo con una maxi-spilla floreale in tessuto;

 Il giubbino di jeans: come indossarlo

E’ un capo che appartiene al guardaroba casual ma che può essere indossato anche in occasioni più formali, usandolo al posto della giacca.

L’importante è giocare con le texture: un tessuto così ruvido, che ci riporta alla memoria il mondo del lavoro e lo stile on the road, stupisce se abbinato ad indumenti più sontuosi come il raso, il velluto, la seta.

Per esempio provalo:

  • in ufficio con i classici pantaloni a sigaretta, un lupetto nero e delle francesine nere basse;
  • con la longuette, una camicia bianca e degli stivaletti
  • con il mini abito nero e gli stivali;

  • per il tempo libero con i leggins in pelle
  • con la gonna lunga a pieghe
  • portandolo sopra il vestito a fiori
  • con i maxi maglioni che vanno adesso e una gonna in ecopelle  – ma attenzione ai volumi della parte superiore.

Tu ne hai uno nell’armadio? Come lo indosserai?