Gonna al polpaccio: come indossarla

E’ la lunghezza novità di quest’anno, anche se le prime avvisaglie della tendenza sono già state avvistate alla fine della scorsa stagione: si tratta della gonna al polpaccio, che, come dice il nome, è un po’ più lunga della tradizionale longuette e più corta di una gonna lunga. Questa caratteristica la rende un po’insidiosa da indossare… vediamo insieme qualche spunto nel mio nuovo post sul blog.

In generale, il “problema” – se così possiamo chiamarlo – delle gonne al polpaccio è porre attenzione alle cose che vi abbineremo per rendere l’outfit donante, dato che questo tipo di gonne richiedono accorgimenti particolari nella scelta del capospalla e delle calzature. Partiamo però dalla forma.

Gonna al polpaccio: scegli la forma

Innanzitutto diciamo che si trovano in commercio essenzialmente due forme differenti di questa gonna: quelle ad A e quelle a matita, molto aderenti quindi sulle gambe.

Per questa seconda opzione, ti consiglio di provarla prima di acquistarla: se il tessuto è rigido e non è sufficientemente elasticizzato farai fatica a camminare, assumendo un’andatura un po’da geisha ;-).

Esiste anche una terza versione ” a sirena”, più rara ma molto femminile e dal gusto vintage.

Gonna al polpaccio: attenzione a questa lunghezza

Questo tipo di lunghezza al polpaccio potrebbe penalizzare le donne di bassa statura, perché l’ampiezza del volume della gonna nella parte finale rischia di abbassare la figura. Questo se hai scelto la versione ad A, chiaramente.

Se proprio ti piacciono queste gonne ma sei di statura piccola, scegli quelle più aderenti e indossale con scarpe e calze dello stesso colore della gonna, possibilmente, per slanciare la figura.

Gonne al polpaccio: che scarpe indossare

Le gonne al polpaccio di entrambe le forme di cui ho scritto sopra richiedono calzature che mettano in risalto le caviglie, preferibilmente con qualche centimetro di tacco, per slanciare ulteriormente la figura.

Questo non vuol dire scegliere solo scarpe decolleté ma anche stivaletti o stivali che abbiano il gambale abbastanza aderente alla caviglia. E anche anfibi, se ti piacciono, perché in genere sono comunque abbastanza aderenti in quella zona.

Per un tocco vintage, sono splendide le francesine con calzino, o le scarpe t-bar che trovo raffinatissime.

Da evitare, di conseguenza, i biker e gli stivali con gambale troppo ampio, rischierebbero di appesantire troppo la figura, soprattutto se hai scelto il modello di gonna al polpaccio con forma ad A.

Altra opzione sono le sneakers: io non le amo particolarmente, sulla mia corporatura mi farebbero risaltare un po’troppo tarchiata, ma se hai un fisico slanciato puoi comunque considerare anche quest’alternativa che ti darà un tocco casual.

Gonna al polpaccio: che capospalla indossare

Queste gonne di lunghezza al polpaccio richiedono di indossare sopra o un cappotto lungo o una giacca corta alla vita.

Questo soprattutto per slanciare la figura e non appesantire la linea verticale del corpo con sovrapposizioni di volumi eccessivi.

Puoi anche osare un capospalla con lunghezza a mezza coscia a patto che abbia la vita ben delineata da una cintura, un tessuto non troppo rigido e che sia abbastanza aderente al corpo, non ad A per intenderci.

Gonna al polpaccio: cosa mettere sopra

Sempre per il discorso dei volumi che abbiamo fatto sopra, scegli capi abbastanza aderenti al corpo,  senza eccessivi fronzoli e di lunghezza alla vita, che potrai ulteriormente sottolineare con una cintura.

Tutto questo anche per dare alla silhouette una figura femminile. Chiaramente questo tipo di gonna sarà particolarmente donante

Gonna al polpaccio: il mio outfit

Per un’uscita di sabato, ho indossato la mia gonna al polpaccio di Liviana Conti abbinandola ad un giubbino in pelle de La Fornarina, che ha una lunghezza perfetta per esaltare questo tipo di gonna. Sotto ho semplicemente indossato una t-shirt bianca.

Ai piedi, dato che le temperature lo permettevano ancora, ho messo le mie scarpe open-toe di Salvatore Ferragamo. Completa il look una borsa vezzosa… la mia Chanel di terza mano che custodisco come una reliquia ;-).

In chiusura la mia bacheca di Pinteres con tante idee relative a come indossare alla gonna al polpaccio.