Come abbinare le fantasie: tutti i trucchi per farlo al meglio

Ve l’avevo chiesto qualche tempo fa su Facebook e Instagram e in molte mi avete risposto che vi sarebbe piaciuto un post dedicato a come abbinare le fantasie. Eccoci qui dunque con questo nuovo post in cui cercherò di darvi qualche spunto utile.

I parametri da prendere in considerazione nelle fantasie sono:

  • La loro forma
  • Le dimensioni del disegno
  • i colori

Per quanto riguarda la forma, in linea di massima possiamo dire di avere due forme da tenere in considerazione:

  • le fantasie con disegni rotondi o tendenti al rotondo es pois o fiori;
  • le fantasie angolari per esempio il pied-de-poule o le fantasie a quadri.

Ora, se scegliete un capo fantasia un primo modo di abbinargli qualcosa è di scegliere un altro capo in tinta unita il cui colore sia presente nella fantasia. Questo è un abbinamento abbastanza facile. Per andare sul sicuro potete prendere in considerazione la regola della minoranza: il colore che è meno presente nella fantasia sarà quello con cui sceglierete il capo in tinta unita.

 

Vediamo ora come abbinare due fantasie differenti partendo dalla forma. Sono abbinamenti molto insoliti e vi devono piacere perché di sicuro non passerete inosservate.

Potete provare ad abbinare:

  • Fantasie con disegni rotondi con altre fantasie con disegni rotondi;
  • Fantasie con disegni angolari con altre fantasie con disegni angolari;
  • La stessa fantasie in colori differenti es. leopardato rosa pastello e leopardato azzurro confetto;
  • Fantasie con disegni rotondi con fantasie con disegni angolari se c’è un colore che si trova in una e nell’altra fantasia. Nell’immagine sotto ci sono tocchi arancioni sia nel kimono di Olivia Palermo, sia nei fiori della gonna

  • differenti fantasie giocate con gli stessi colori

Attenzione anche a cosa ci “raccontano” i disegni: la fantasia cachemire o paisley, che ha un forte richiamo al mondo hippie, potrebbe cozzare con l’animalier che invece ci porta alla memoria sicuramente una donna più aggressiva.

Il senso, in generale, è quello di creare armonia e di comunicare un unico messaggio a chi ci guarda.

Consideriamo invece le dimensioni della fantasie. I disegni possono infatti essere:

  • Piccoli
  • Medi
  • Grandi

Potremmo abbinare le fantasie:

  • Piccole-piccole
  • Piccole-medie
  • Medie-medie
  • Medie -grandi

Tenderei ad evitare l’abbinamento grande-grande perché eccessivamente chiassoso e ridondante…

Anche qui ci sono delle accortezze a cui badare: se sei molto minuta, evita le fantasie troppo grandi per evitare di esserne sovrastata. La stessa cosa vale se sei molto alta e robusta: evita le fantasie troppo piccole.

Veniamo all’ultimo parametro che è quello del colore.

Il colore può essere considerato un importante legante tra le fantasie. Anche se due, o addirittura tre, fantasie differenti hanno un colore in comune potete provare ad abbinarle.